Anello delle Malghe di Montasio con i bambini in una passeggiata super panoramica sull'Altopiano del Montasio | Dolomitiebambini - Dolomiti & Bambini

Dolomiti & Bambini
passione per la montagna
Vai ai contenuti
ANELLO DELLE MALGHE DI MONTASIO
30 Ottobre 2022
L’Altopiano del Montasio è un altopiano carsico in Friuli Venezia Giulia, posto sul versante meridionale dello Jof di Montasio (mt 2753), sede di pascoli estivi adibiti ad alpeggio e di importanti malghe dedite alla produzione del noto formaggio friulano Montasio.
Ed è proprio in questa zona che durante un lungo weekend a Tarvisio abbiamo fatto un’escursione che ci ha veramente sorpreso per la bellezza dei panorami che ci hanno accompagnato dall’inizio alla fine.
Un giro ad anello veramente spettacolare, per niente faticoso, in quanto a parte la salita iniziale fino alla prima malga, poi si sviluppa tutto in quota presentando un sentiero quasi pianeggiante, e dove lo stesso non presenta nessuna difficoltà tecnica. Adatto a tutti, anche a famiglie con bambini, i quali, se particolarmente piccoli, potranno essere portati con lo zaino portabimbo. Escluderei il passeggino se si volesse fare tutto l’anello, sia per il tratto iniziale dove non è possibile usarlo, sia comunque per la lunghezza di tutto il giro.
Da Tarvisio, passando per il Lago Predil, si raggiunge la località di Sella Nevea dove lasciamo la macchina nell’ampio parcheggio a disposizione vicino all’ex Guardia di Finanza.
Subito si prende il sentiero 625, ben visibile, che, in decisa salita, risale la pista da sci, seguendo le indicazioni per la Casera Cregnedul di Sopra; tenendosi sulla destra, poco dopo il sentiero finisce e si sbuca su una strada forestale.
La si percorre in continua salita, tra tratti di sterrato e tratti di asfalto, fino ad arrivare ad un bivio dal quale si può decidere se continuare dritti sulla forestale, oppure tenendo la sinistra seguire il sentiero nel bosco. Non ci sono cartelli, ma si può comunque ben vedere una traccia che si distacca verso sinistra e dei segnavia sulla roccia; questo permette di fare una piccola scorciatoia, saltando l’ultimo tornante della forestale.
Noi optiamo per il bosco; alla fine di quel tratto sbuchiamo di nuovo sulla forestale trovando un primo cartello “Giro delle Malghe” e procedendo verso sinistra dopo poco ecco comparire Casera Cregnedul di Sopra (mt 1515), sita in un luogo veramente panoramico su un ampio pascolo ai piedi del Monte Cregnedul (mt 2257).
Da qui in poi la fatica è già finita; proseguendo sempre su un’ampia forestale, sentiero 624, quasi sempre pianeggiante ed una volta usciti dal bosco, raggiungiamo anche la seconda meta: Casera Larice (mt 1499).
Arriviamo che è ora di pranzo cosi decidiamo di fermarci qui per mangiare qualcosa, la giornata è bellissima ed anche troppo calda per essere fine ottobre.






Di nuovo zaini in spalla e seguendo sempre la strada forestale ci incamminiamo verso Casere Parte di Mezzo. La passeggiata, che si mantiene sempre in quota ed il percorso praticamente quasi sempre pianeggiante o in leggerissima salita, permette di spaziare con la vista sulle circostanti catene montuose del massiccio del Canin.
Una volta arrivati alle Casere Parte di Mezzo (mt 1556) site sull’Altopiano del Montasio, dal quale si ha una vista veramente pazzesca, si dirama anche il sentiero che porta al Rifugio Brazzà, per chi volesse fare una piccola deviazione ed allungare così un po’ il percorso.
Per questa volta ci accontentiamo del giro che stiamo facendo e procedendo sul sentiero 622, ci dirigiamo invece verso Casera Pecol e l’Agriturismo Malga Montasio, ultima tappa di questo giro.
Il sentiero si presenta sempre come una larga e comoda strada forestale, pianeggiante o in leggera discesa fino ad arrivare all’ultima malga, dalla quale si inverte il senso di marcia e svoltando tutto a sinistra cominciamo a tornare indietro.
Da adesso continuando sempre su una strada asfaltata, percorribile anche in macchina, ed in continua discesa torniamo verso Sella Nevea.
 
Attenzione che, all’altezza dell’ultimo tornante a quota mt 1200 circa, bisogna abbandonare la strada asfaltata e prendere la mulattiera che si distacca sulla sinistra; questa ci riporta giusto al parcheggio dove avevamo lasciato l’auto.
Dislivello: mt 400
Tempo di percorrenza: 1 ora e 10 minuti per Casera Cregnedul di Sopra; 30 minuti per Casera Larice; 30 minuti per Casere Parte di Mezzo; 20 minuti per Casera Pecol; 1 ora e 15 minuti per tornare al parcheggio;
Lunghezza del percorso: km 12,1 tutto il giro
Cartografia: Tabacco 1:25.000, Foglio 19, Alpi Giulie Occidentali - Tarvisiano
______________________ SEGUICI SUI SOCIAL ____________________________
LASCIA UN COMMENTO
Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbbligatori sono contrassegnati *
Non sono presenti ancora recensioni.
0
0
0
0
0

Questo sito usa il controlla anti-spam Captcha.
CONTENUTI CORRELATI
Laghi di Fusine
con i bambini in un posto meraviglioso a misura di famiglia
Rifugio Luigi Zacchi
con i bambini una passeggiata nel bosco fino ad un meraviglioso punto panoramico
Dolomiti & Bambini
Copyright © 2019 - 2022 - All rights reserved
Torna ai contenuti