Giro delle Malghe con i bambini un bellissimo giro ad anello nella Valle delle Mure | Dolomitiebambini - Dolomiti & Bambini

Vai ai contenuti
GIRO DELLE MALGHE
DALLA VALLE DELLE MURE
Questa escursione è stata fatta proprio il giorno di Pasqua, per trascorrere quel giorno in un modo diverso dal solito, camminando lungo i sentieri di montagna.
In macchina abbiamo raggiunto Paderno del Grappa (TV) per poi seguire le indicazioni per la località Quattro Strade e località Fietta, e proseguire successivamente su una stretta stradina asfaltata, in alcuni punti molto ripida, che ci ha portato a Casera della Mandria.  Da qui, tenendo la destra, seguiamo le indicazioni per Malga Mure e procedendo in discesa arriviamo alla malga, sita nella bellissima Valle delle Mure, che però tralasciamo sulla destra continuando per qualche centinaio di metri fino ad arrivare al punto in cui inizia il sentiero, a quota mt 1303 circa, dove sulla destra si trova un laghetto e sulla sinistra sono ben visibili i cartelli con indicazioni per l’Agriturismo Cason del Sol.
Lasciata la macchina, a piedi ci incamminiamo su una comoda larga forestale iniziando subito in leggera discesa, seguendo le chiare indicazioni, come dicevo prima, per la Malga Cason del Sol.
Alle nostre spalle si può vedere la cima del Monte Grappa mentre alla nostra destra poco più in alto si intravede Malga Mure.
In poco tempo siamo già all’Agriturismo Cason del Sol, lo oltrepassiamo e continuiamo sempre in discesa e sempre su largo sentiero tra tratti di spazio aperto e altri in una fitta faggeta, fino ad arrivare alla Malga Domador (mt 1199). Queste due prime malghe, per chi volesse accorciare il giro, sono raggiungibili anche in macchina.
Lasciandoci alle spalle anche la Malga Domador continuiamo sempre su una larga forestale, questa volta in lieve pendenza, fino ad arrivare alla Malga Valderoa (mt 1264), piccolina ma bellissima e sita in un posto veramente unico; peccato che la maggior parte delle malghe che si incrociano in questo giro siano private.
Proseguiamo ancora sempre in leggera salita fino ad arrivare all’altezza di un cippo commemorativo, in questo punto si trova anche un bivio, dal quale teniamo la sinistra seguendo le indicazioni per Malga Fontanasecca.
Imboccato il sentiero 845, subito si tralascia la traccia che scende sulla destra per la Malga Cinespa che si intravede in lontananza e si prosegue dritto; da adesso la pacchia è finita, perché si inizierà a salire prendendo quota abbastanza velocemente. In questo tratto, forse perché più in ombra, troviamo ancora residui di neve, che ci fanno rallentare un po’ il cammino, ma che superiamo comunque agevolmente.
In circa 45 minuti anche la Malga Fontanasecca (mt 1461) è conquistata, e visto l’ora di arrivo, ci fermiamo per pranzo, facendo una bella pausa ristoratrice, seduti su delle panche che troviamo lì disponibili e letteralmente baciati dal sole, vista la splendida giornata.


Belli riposati, riprendiamo il nostro cammino!
Il giro adesso continua sul sentiero 843, prevedendo la risalita di un ripido canalone, reso ancora più ostico dalla presenza di neve (in alcuni punti si sprofondava parecchio) per arrivare alla Forcella Valderoa (mt 1489).
Arrivati in forcella prima di iniziare la nostra discesa, non ci possiamo far mancare la cima dell’omonimo monte, e quindi continuando ancora a salire arriviamo alla croce di vetta (mt 1570); quest’ultima fatica sicuramente ne è valsa la pena visto il magnifico panorama che si apre davanti ai nostri occhi ma non solo; durante la salita infatti abbiamo anche avuto la fortuna di vedere non molto da lontano un camoscio correre libero tra i prati.
Torniamo in forcella e adesso abbandonando il sentiero 843 e tralasciando il sentiero 156, cominciamo a rientrare seguendo le indicazioni per Val delle Mure.
Procedendo in leggera discesa e su un sentierino a mezzacosta raggiungiamo anche la Malga Salarol, l’ultima di tutto il giro. La oltrepassiamo e continuando adesso in decisa discesa, e su larga comoda forestale raggiungiamo nuovamente la Malga Domador. Da lì, teniamo la destra e ripercorrendo lo stesso percorso dell’andata, che adesso però sarà in leggera salita, torniamo alla macchina, chiudendo così un bellissimo giro ad anello: il Giro delle Malghe.
Un bellissimo giro, non molto faticoso, che anche se ad altitudini non molto elevate, regala panorami mozzafiato. Se fatto in estate magari in giornate particolarmente calde tenete conto che le zone d’ombra non sono moltissime.
Dislivello: mt 524
Lunghezza del percorso: km 13,70 tutto il giro
Tempo di percorrenza: 50 minuti per arrivare alla Malga Domador, 40 minuti per la Malga Valderoa, 50 minuti per la Malga Fontanasecca, 20 minuti per arrivare in Forcella Valderoa e altri 10 per la cima, 30 minuti per la Malga Salarol, 1 ora e 15 minuti per tornare al parcheggio
Cartografia: Tabacco 1:25.000, Foglio 51, Massiccio del Grappa, Bassano - Feltre
LASCIA UN COMMENTO
Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *
Non sono presenti ancora recensioni.
0
0
0
0
0

Questo sito usa il controllo anti-spam Captcha.
CONTENUTI CORRELATI
Monte Grappa
Con i bambini un'escursione tra natura e storia
Bivacco dei Loff e Cima Vallon Scuro
Con i bambini dal Passo San Boldo un bellissimo giro ad anello
Bivacco Col dei Gai e Monte Cimone
con i bambini nelle Prealpi Venete un'esperienza unica con notte in tenda
Dolomiti & Bambini
Copyright © 2019 - 2022 - All rights reserved
Torna ai contenuti