Laghi d'Olbe suggestivi specchi d'acqua alpini incastonati tra le Dolomiti Sappadine | Dolomitiebambini - Dolomiti & Bambini

Vai ai contenuti
LAGHI D'OLBE
Ci troviamo a Sappada, una località che sorge a mt 1245 s.l.m., nell'estremità nord – orientale delle Dolomiti tra Cadore e Carnia al confine tra Veneto e Friuli Venezia Giulia.
Circondata da imponenti massicci dolomitici, con il Peralba che con i suoi mt 2694 è la quarta vetta delle Alpi Carniche e con altri, come ad esempio, il Monte Lastroni, il Monte Siera, o il Monte Chiadenis (mt 2454).
In macchina ci dirigiamo verso Cima Sappada, per poi seguire le indicazioni per la Baita Rododendro.
Per un pezzo si percorre la stessa strada che porta, alla fine, alle Sorgenti del Piave.
Infatti ad un certo punto troviamo anche il Rifugio Piani del Cristo (mt 1410), che oltrepassiamo e dopo poco arriviamo alla Baita Rododendro (mt 1460) in Val di Seis e li vicino, nei vari spazi disponibili lasciamo la macchina.
La Val di Seis è la valle che, partendo da Cima Sappada, conduce alle Sorgenti del Piave, ben km 8 di strada asfaltata che sono transitabili in auto per raggiungere i vari punti di partenza delle numerose escursioni che sono presenti in zona.
Prendiamo il sentiero 138, riportante le indicazioni Laghi d'Olbe, come tempistica segna 2 ore e 20 minuti ma non è proprio veritiero, per arrivarci alla fine basteranno solo 2 ore.
Procediamo su una strada sterrata in mezzo al bosco, per fortuna comunque non c'è il sole perchè la salita è veramente irta e sempre costante. Il sentiero è impegnativo per via della pendenza, ma sempre largo e sicuro.
Solo poco prima di incrociare il sentiero 140, che arriva dal Rifugio 2000, il quale a sua volta si può raggiungere in seggiovia, la pendenza della salita comincia a farsi più dolce.
Nel frattempo si cominciano a sentire anche i campanacci delle mucche, per noi è come un segnale che ci dice che la meta è vicina.
Sempre dal bivio con il sentiero 140, poco dopo arriviamo a Casera d'Olbe. La si aggira e poi lasciandosela alle spalle si procede ancora fino ad intravedere da lontano una piccola cappella.
Indizio che ormai i Laghi d'Olbe (mt 2164), suggestivi specchi d'acqua alpini, incastonati tra le Dolomiti Sappadine, sono vicini.
Infatti, una volta raggiunta la cappella dalla quale si ha una vista panoramica notevole, si può vedere anche il lago maggiore, quindi si è praticamente arrivati.
Peccato solo per il tempo, con quelle nuvole basse, che, a parte non farci vedere molto, creava anche una strana atmosfera.
Nei pressi dei laghi non c'è un rifugio, ma sicuramente tanto spazio verde per stendere una coperta e fare pic-nic, per cui bisogna portarsi un pranzo al sacco ed acqua.
Un sentierino poi permette di poter fare il giro di tutti i laghi, racchiusi tra le possenti pareti del Monte Lastroni (mt 2449) e della Cresta del Ferro.
Nonostante l'escursione non sia delle più banali come impegno fisico, una volta arrivati saprà ripagarvi con un panorama incantevole. Troverete una combinazione perfetta di colori con l'azzurro dell'acqua, il verde dei pendii erbosi, il grigio delle rocce e la moltitudine di colori dei fiori di montagna.
Non dimenticate di fare attenzione alle sentinelle della valle, le marmotte, che vi osservano incuriosite mentre passeggiate tra i prati ed i sentieri.
L'escursione, per chi vuole, può essere abbreviata prendendo da Sappada la seggiovia "Sappada 2000" che porta fino al Rifugio 2000.
Da lì in poco meno di un'ora e con soli 200 mt di dislivello si arriva ai laghi.
La nostra escursione invece richiede un buon allenamento, soprattutto se ci sono bambini, per via della pendenza del sentiero e del dislivello importante.
Dislivello: mt 700
Tempo di percorrenza: 2 ore
Lunghezza del percorso: Km 4,4 solo andata
Cartografia: Tabacco 1:25.000, Foglio 01, Sappada, S. Stefano, Forni Avoltri
LASCIA UN COMMENTO
Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *
Non sono presenti ancora recensioni.
0
0
0
0
0

Questo sito usa il controllo anti-spam Captcha.
Dolomiti & Bambini
Copyright © 2019 - 2021 - All rights reserved
Torna ai contenuti