Malga Nemes con i bambini ciaspolando tra boschi innevati in Alta Pusteria | Dolomitiebambini - Dolomiti & Bambini

Vai ai contenuti
MALGA NEMES
Dopo una nevicata il paesaggio cambia completamente, tutto diventa ancora più magico, e noi abbiamo colto l’occasione per andare a fare una bella ciaspolata, approfittando appunto della neve fresca.
Ci troviamo in Alta Pusteria, zona orientale dell’Alto Adige e parte più alta della Val Pusteria, che comprende i comuni di Sesto, San Candido, Dobbiaco, Villabassa e le località di Braies.
Trovare un posto dove lasciare la macchina è stato faticoso, in quanto, vista la quantità di neve caduta la notte prima, la maggior parte dei parcheggi non era utilizzabile.
 
In macchina abbiamo raggiunto il Passo Monte Croce di Comelico (mt 1636), valico alpino posto al confine tra il Trentino Alto Adige ed il Veneto, tra i comuni di Sesto (BZ) e Comelico Superiore (BL).
 
Una volta trovato un posticino, ci dirigiamo verso il punto di partenza di questa escursione che si trova di fronte all’Hotel Kreuzberg, proprio in cima al passo.
Incalziamo subito le nostre ciaspole e iniziamo seguendo il largo sentiero 131, con indicazioni per la Malga Nemes.
 
Si inizia procedendo in salita e, subito dopo pochi metri, fatta una curva verso sinistra, compare, tra enormi alberi carichi di neve, un piccola chiesetta. Con tutta quella neve, quel piccolo angolo, cattura veramente l’attenzione di molti, portando le persone a fare una foto.
 
Procediamo, sempre in costante salita, senza mai essere troppo ripida, continuando a guardarci intorno; chissà perché non ci si abitua mai a vedere certi paesaggi ed ogni volta si resta ammaliati sia dal posto che dalla quantità di neve che lo ricopre.
Ad un certo punto si comincia a scendere; bisogna passare un avvallamento.
Subito dopo essere risaliti, però, non seguiamo più il largo sentiero ma iniziamo a camminare in mezzo al bosco.
In mezzo ad una neve freschissima, tra paesaggi che sembrano essere usciti da una pagina di una rivista, lasciamo le nostre impronte dove ancora nessuno era passato.
È un’emozione indescrivibile mentre al tempo stesso ti senti così piccolo di fronte a tanta imponenza. La natura sa essere veramente meravigliosa.
Continuando leggermente a salire, a tratti su sentiero battuto e a tratti nel bosco, passiamo la zona del biotopo, caratterizzata da staccionate in legno, dove d’estate si trovano delle passerelle per riuscire ad attraversare la zona.
Arriviamo a costeggiare un torrente, dove l’acqua, nonostante sopra ci sia un sacco di neve ed in parte anche ghiacciato, continua dolcemente a scorrere.
Riusciamo a vedere poco più in alto anche la malga, ormai non manca molto per arrivare.
Attraversiamo un ponticello in legno, dove sotto scorre il torrente, e ci incamminiamo verso l’ultima salita fino alla Malga Nemes (mt 1877).
C’è veramente un sacco di gente, ma non con poca fortuna riusciamo a trovare un tavolo per mangiare. Se avessimo tardato anche di dieci minuti ci saremo poi trovati fuori in coda ad aspettare.
Mangiamo qualcosa di caldo e poi usciamo per goderci, non solo la splendida giornata di sole, ma anche lo splendido panorama che si vede da lassù.
Dopo aver lasciato i bimbi a giocare sulla neve, ci rimettiamo in marcia per tornare alla macchina.
Noi sempre a piedi, seguendo le altre tracce o creandone di nuove sulla neve, in mezzo a boschi incontaminati, ma per chi vuole c’è la possibilità di scendere anche con gli slittini.
Non sarà una continua discesa perché c’è qualche tratto in piano o in salita, ma per il resto vi aspetta una bellissima discesa.
Dislivello: mt 297
Lunghezza del percorso: km 4 solo andata
Tempo di percorrenza: 1 ora e 40 minuti per arrivare al rifugio
Cartografia: Tabacco 1:25.000, Foglio 10, Dolomiti di Sesto
Escursione Invernale: informarsi circa l'evoluzione del manto nevoso nell'ultimo periodo in modo da prepararsi con la giusta attrezzatura; consultare i Bollettini Valanghe emessi dagli organi preposti.
LASCIA UN COMMENTO
Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *
Non sono presenti ancora recensioni.
0
0
0
0
0

Questo sito usa il controllo anti-spam Captcha.
CONTENUTI CORRELATI
Malga Foresta
con i bambini dal lago di Braies in un paesaggio da favola
Dai Prati di Croda Rossa alla Val Fiscalina
con i bambini ciaspolando tra le Dolomiti di Sesto
Rifugio Tre Scarperi
ciaspolata con i bambini tra boschi innevati ed una favolosa discesa in slittino
Rifugio Gigante Baranci
con i bambini alla scoperta del Regno del Gigante
Rifugio Prato Piazza e Rifugio Vallandro
con i bambini passeggiando sulla neve
Dolomiti & Bambini
Copyright © 2019 - 2022 - All rights reserved
Torna ai contenuti