Malga Valparola con i bambini in una semplice passeggiata nella località di Armentarola | Dolomitiebambini - Dolomiti & Bambini

Vai ai contenuti
MALGA VALPAROLA
Questa volta vi proponiamo un trekking invernale, facile, facile, nella splendida Val Badia.
Scesi dal Passo Valparola raggiungiamo la località di Armentarola, frazione del Comune di Badia, vicinissima a San Cassiano e punto di partenza di meravigliose escursioni estive ed invernali.
Vicino all'Hotel Armentarola lasciamo la macchina nei vari parcheggi a disposizione.
A piedi attraversiamo un ponticello in legno, sorpassando così, un corso d'acqua, e dopo il quale troviamo già i primi cartelli.
Seguiamo le indicazioni per la Malga Valparola prendendo il sentiero 18.
Proseguiamo quasi in piano, su una stradina parzialmente innevata, in direzione Prà de Costa, ammirando davanti a noi un bellissimo panorama su Conturines (mt 3.064), Lavarella (mt 3.055), fino a fare capolino, mentre si continua ad avanzare, anche il Setsass (mt 2.571).
Oltrepassati i prati, ora coperti da un candido manto di neve, arriviamo al bivio con il sentiero che arriva da Sciarè e che porta fino a Pralongià.
Noi continuiamo sempre dritto, inoltrandoci nel bosco. Il sentiero adesso è ben ricoperto di neve, la parte pianeggiante è finita e da qui inizia la salita che si presenta a tratti più sostenuta ed in altri meno.
Ad un certo punto, con un torrente sulla sinistra, ormai quasi del tutto congelato e ricoperto anch’esso di neve, scorgiamo in fondo il tetto della malga.
Un ultima piccolissima fatica e la malga è conquistata.
La Malga Valparola (mt 1.749) d’inverno non è aperta quindi per il pranzo bisogna organizzarsi con dei panini oppure si torna indietro a cercare qualche baita aperta, magari lungo la pista di sci di fondo.
Un altra alternativa è, come abbiamo fatto noi,  proseguire la giornata al Piz Sorega. E sicuramente ai bambini questa ultima opzione piacerà tantissimo.
Riprendiamo quindi la macchina per spostarci a San Cassiano, che è subito dopo la località di Armentarola.
Lasciamo la macchina nei parcheggi a pagamento (euro 5 tutto il giorno) dell’impianto di risalita.
Presa la cabinovia del Piz Sorega (LEGGI QUI), la cui corsa è gratuita per i bambini fino agli 8 anni, ci siamo portati in quota ed essendo ormai ora di pranzo, ci siamo subito fermati per mangiare.
Al rifugio tutti i palati possono trovare soddisfazione essendoci una parte adibita a self service, ed un ristorante dove si può magiare anche la pizza.
Altrimenti per i meno esigenti c'è la possibilità di mangiare anche qualcosa di veloce, come toast o panini.
Vicino alla stazione in quota della cabinovia, di tutto il parco giochi presente in estate, resta la “Tana dell’Orso” dove i bambini possono giocare all'interno scoprendo molte curiosità relative a quell'animale.
E poi, giù con gli slittini sulla pista Tru Luisa Foram. Gli slittini si possono noleggiare in un negozio vicinissimo all'impianto di risalita.
Il divertimento è assicurato!
Dislivello: mt 117
Tempo di percorrenza: 45 minuti solo andata
Lunghezza del percorso: km 2,3 solo andata
Cartografia: Tabacco 1:25.000, Foglio 07, Alta Badia, Arabba, Marmolada
LASCIA UN COMMENTO
Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *
Non sono presenti ancora recensioni.
0
0
0
0
0

Questo sito usa il controllo anti-spam Captcha.
CONTENUTI CORRELATI
Piz Sorega
con lo slittino in Val Badia divertimento assicurato per i bambini
Rifugio La Crusc
facile passeggiata in inverno con i bambini e discesa con lo slittino
Dolomiti & Bambini
Copyright © 2019 - 2022 - All rights reserved
Torna ai contenuti