Rifugio De Doo con i bambini sul Monte Zovo con vista sulla Dolomiti Bellunesi | Dolomitiebambini - Dolomiti & Bambini

Dolomiti & Bambini
passione per la montagna
Vai ai contenuti
RIFUGIO DE DOO
6 Febbraio 2021 - 9 Dicembre 2023
Avete voglia di farvi una bella camminata in mezzo alla neve e poi di mangiare dei buonissimi piatti in rifugio?
E magari se ci sono dei bambini farli divertire con una discesa in slittino?
Oppure provare un'esperienza del tutto diversa, salendo a piedi nel pomeriggio, cenare in rifugio e poi tornare di sera con la sola luce delle torce?
Allora continuate a leggere questo articolo perché fa proprio al caso vostro.
Noi le abbiamo provate tutte e due, ovviamente in due momenti diversi, e adesso ve le racconto iniziando con l'uscita classica partendo alla mattina.
Abbiamo ricominciato così le nostre uscite, con una bellissima escursione al Rifugio De Doo sul Monte Zovo.
Siamo in Comelico, un territorio dell’Alto Cadore, in provincia di Belluno. Punto di partenza è la località Costa. Raggiungiamo il paese di San Nicolò di Comelico,  e seguiamo le indicazioni per Costa, alzandoci di quota fino a mt 1340 circa, dove troviamo le indicazioni per il Rifugio e degli spiazzi per poter lasciare la macchina.
Questa strada è quella che d’estate si può percorrere in auto e che porta quasi fino al rifugio. Ma ovviamente, in inverno si può fare solo a piedi.
Di neve ce né davvero tanta e per affrontare questa escursione decidiamo di usare le ciaspole, per goderci anche un po’ di neve fresca. Il sentiero è comunque battuto, quindi volendo si potrebbe fare anche solo con ramponicini o addirittura con scarponi normali, ma tutto dipende da come si trova la neve. Si potrebbero trovare facilmente dei tratti un po’ ghiacciati facendo risultare il tutto molto scivoloso e quindi più faticoso.
Il sentiero si presenta subito con una bella salita e man mano che ci si alza si può godere di un bellissimo panorama sulle Dolomiti Bellunesi. Peccato solo per il tempo, con cielo coperto e, arrivati al rifugio, anche con nuvole basse.
La salita è sempre costante, solo circa a metà strada c’è un po’ di rettilineo in falso piano che finalmente ci fa riprendere un po’ di fiato.
Con le ciapole ai piedi e trainando i nostri slittini arriviamo alla nostra meta, il Rifugio De Doo (mt 1862).
Facciamo una meritata pausa per pranzo, assaggiando dei buonissimi piatti del rifugio, solo per quelli meriterebbe una visita. Super il piatto di lasagne con radicchio e salsiccia, veramente da leccarsi i baffi.
E per il rientro? Sono stati 4 km di puro divertimento.
Appena fuori dal rifugio, sistemiamo ciaspole e racchette nello zaino, prendiamo gli slittini e cominciamo la nostra discesa che ci riporterà giù fino alla macchina.
Per scendere bisognerà prestare un po’ di attenzione, sia perché si  possono incontrare  altre persone che salgono a piedi o con gli sci d’alpinismo, sia per la presenza lungo il tracciato di qualche cunetta e nel caso ci fossero dei tratti con presenza di ghiaccio.
Per il resto buon divertimento a tutti!!
Più che un'escursione si può definire un'esperienza fantastica quella che si può fare recandosi sempre al Rifugio De Doo ma partendo al pomeriggio per poi cenare in rifugio e tornare sempre a piedi ma con il buio e le torce.
Noi siamo partiti nel primo pomeriggio, esattamente alle ore 15, per fare almeno la salita ancora con un pò di luce; essendo inverno le giornate sono molto corte quindi quando erano appena le 16, si potevano vedere le luci del giorno già cambiare, aprendo a dei scenari veramente incredibili.
All'arrivo sarà sicuramente presto per cenare, ma non troppo tardi per ammirare quel panorama così incredibile dalla terrazza del rifugio.
Nell'attesa abbiamo bevuto qualcosa di caldo, mentre tra una partita di carte e l'altra è arrivata l'ora di cena.
Per ritornare saranno necessari i ramponi, in quanto con le basse temperature il fondo è più ghiacciato e la torcia da mettere sulla testa.
Se volete cenare in rifugio bisogna prenotare, e per chi non se la sentisse poi di tornare a piedi è possibile usufruire di un servizio di trasporto a pagamento. Tale servizio viene effettuato mediante fuoristrada o motoslitte (in base alla situazione neve). Anche il servizio di trasporto va prenotato contattando direttamente il rifugio entro le 18 del giorno prima dell'arrivo per consentire una migliore organizzazione (CLICCA QUI).
Dislivello: mt 510
Tempo di percorrenza: 2 ore
Lunghezza del percorso: km 4,2 solo andata
______________________ SEGUICI SUI SOCIAL ____________________________
LASCIA UN COMMENTO
Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *
Non sono presenti ancora recensioni.
0
0
0
0
0

Questo sito usa il controllo anti-spam Captcha.
Dolomiti & Bambini
Copyright © 2019 - 2022 - All rights reserved
Torna ai contenuti