Rifugio Fratelli De Gasperi con i bambini nella Val Pesarina percorrendo il Sentiero degli Sbilfs | Dolomitiebambini - Dolomiti & Bambini

Vai ai contenuti
RIFUGIO FRATELLI DE GASPERI
La conoscete la Val Pesarina?
Siamo in Friuli Venezia Giulia ed è una delle valli della Carnia, che confina da una parte con il Cadore (Vigo di Cadore) e dall’altra, attraverso la Forcella Lavardet, con Sappada.
Noi ci siamo stati per andare alla scoperta del Rifugio Fratelli De Gasperi.
Con la macchina raggiungiamo il Centro Fondo in località Prato Carnico e la lasciamo nell’ampio parcheggio vicino al Bar Pian di Casa (mt 1244).
Proprio accanto al parcheggio, parte il sentiero; troviamo infatti dei cartelli e tra le varie segnaletiche noi prendiamo il sentiero 201 che si addentra subito in mezzo al bosco.
Dopo poco troviamo un bivio, dal quale, tralasciando i cartelli che portano verso la Casera Mimoias, teniamo la destra e continuiamo verso il rifugio.
Non passa molto che troviamo un altro cartello, non di indicazioni su dove andare ma messo per i bambini. E devo dire che, almeno ai miei, ha fatto molto piacere. Stavamo inziando infatti a percorrere il Sentiero degli Sbilfs, ed il cartello diceva:
"Benvenuto piccolo viaggiatore stai per percorrere il Sentiero degli Sbilfs. Gli Sbilfs sono piccoli e giocherelloni, si divertono a saltare e a nascondersi. Presta attenzione, guardati attorno, cammina lento ed in silenzio per non spaventarli.
Ricorda: loro stanno sempre accanto al sentiero non serve allontanarsi per poterli trovare!
BUONA AVVENTURA PICCOLO VIAGGIATORE!"
Chi sono gli Sbilfs?
Sono folletti del bosco che amano giocare e scherzare protagonisti di molte leggende carniche.
E qui è stato creato questo sentiero, proprio per i piccoli viaggiatori, per invogliarli a camminare cercando di non fargli sentire la fatica. Direi una bellissima iniziativa.
Quindi continuiamo il nostro cammino su sentierino nel bosco, sempre in continua e costante salita con una pendenza moderata, andando alla ricerca di questi piccoli omini.
Troveremo un bivio, dal quale terremo la destra tralasciando il sentiero che proviene da sinistra e che porta a Casera Mimoias.
Da qui, oltre a trovare dei tratti in falsopiano, la salita si addolcisce, e procedendo sempre sul sentiero 201, poco dopo arriviamo ad una radura prativa dove si possono vedere anche i resti della Casera Clap Piccolo e dove troviamo un altro bivio.
Tenendo la destra seguiamo le indicazioni per il Rifugio De Gasperi tralasciando quelle che portano verso il Passo Elbel – Bivio sent. 314 e Sappada.
Avanziamo ancora procedendo da adesso in discesa, fino a trovare uno dei piccoli omini in legno con un cartello riportante la scritta: “sentiero dismesso”, facendoci fare una piccola deviazione.
Passiamo un corso d’acqua con una piccola cascatella, dove ci concediamo una piccola pausa, giusto per fare qualche foto e per ricaricarci visto la salita che ci aspetta dopo.
Oltrepassata infatti la cascatella, procediamo risalendo a tornanti. La salita lungo tutto il percorso è veramente tosta e quando sembra di non arrivare mai, ecco comparire il rifugio in mezzo agli alberi.
Percorriamo l’ultimo tratto in leggera discesa ed eccoci arrivati al Rifugio Fratelli De Gasperi (mt 1767).
Il rifugio si trova alla base delle grandi pareti rocciose delle Dolomiti Pesarine e sul bellissimo terrazzo panoramico di Clap Grant.
Vicino al rifugio un campo da bocce attira l’attenzione dei bambini e dopo varie raccomandazioni di non tirarsele dietro, mi concedo una buona birretta con una buonissima fetta di torta.
Peccato per le nuvole perché il panorama da lì è veramente spettacolare.
Decidiamo di rientrare facendo lo stesso sentiero dell'andata.
Dislivello: mt 606
Tempo di percorrenza: 1 ora e 45 minuti per arrivare al rifugio
Lunghezza del percorso: km 6,25 tutto il giro
Cartografia: Tabacco 1:25.000, Foglio 1, Sappada, S. Stefano, Forni Avoltri
LASCIA UN COMMENTO
Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *
Non sono presenti ancora recensioni.
0
0
0
0
0

Questo sito usa il controllo anti-spam Captcha.
Dolomiti & Bambini
Copyright © 2019 - 2022 - All rights reserved
Torna ai contenuti