Rifugio Scoiattoli camminando con i bambini al cospetto delle Cinque Torri | Dolomitiebambini - Dolomiti & Bambini

Vai ai contenuti
RIFUGIO SCOIATTOLI
Un trekking invernale da non perdere se si è vicino a Cortina d'Ampezzo, camminando al cospetto di una delle montagne simbolo della zona, le Cinque Torri.
In macchina saliamo il Passo Falzarego, e ci dirigiamo verso il parcheggio della nuova seggiovia che porta al Rifugio Scoiattoli.
Qui si trova anche la Baita Bai de Dones, letteralmente "il bagno delle donne", il cui nome deriva dal piccolo laghetto che si trova a pochi passi dalla baita e sul quale ricade una leggenda.
Antiche leggende narrano che lo specchio d'acqua fosse abitato dalle misteriose Anguanes, creature dal piede di capra, serve del Dio Silvano. Si narra che quando le Anguanes lavavano la biancheria del loro padrone, uscivano allo scoperto ed era possibile vederle. Se qualche imprudente malauguratamente riusciva ad osservarle in quel frangente, adirate per la presenza di estranei scatenavano unaspaventosa tempesta.
  
Lasciandoci la Baita Bai De Dones (mt 1889) sulla destra, ci incamminiamo su un sentiero che dapprima costeggia il lago Bai de Dones per poi inoltrarsi nel bosco, con una pendenza abbastanza sostenuta.
Non è un vero e proprio sentiero battuto, ma una traccia fatta da chi è passato con le ciaspole o sci d’alpinismo.
Se siete fortunati nel trovare una bella giornata, camminare dentro al bosco, con i raggi del sole che filtrano tra i rami, sarà una cosa molto suggestiva e rilassante.
Ad un certo punto si lascia la traccia nel bosco per proseguire sulla strada che d’estate si percorre in macchina per raggiungere il Rifugio Cinque Torri e dove la pendenza della salita si addolcisce notevolmente.
Una volta usciti dal bosco si apre un panorama mozzafiato, davanti a noi imponenti si ergono il Croda da Lago e i Lastoi de Formin, alle nostre spalle la Tofana di Rozes e affianco le Cinque Torri che si fanno sempre più vicine.
Arriviamo così al Rifugio Cinque Torri (mt 2137) che d’inverno è chiuso, ma a noi poco importa visto che avevamo tutto l’attrezzatura e l’occorrente per preparaci un pasto caldo.
Ci fermiamo e baciati letteralmente dal sole, attorniati da un panorama pazzesco, ci siamo gustati un buon pranzo caldo.
Riprendiamo il nostro cammino, per raggiungere la nostra meta: il Rifugio Scoiattoli (mt 2255).
E mentre davanti a noi si ergono il Nuvolau e l’Averau con i rispettivi rifugi, sulla sinistra comincia fare capolino anche il rifugio Scoiattoli.
Un ultima salita e ci troviamo ad incrociare la pista da sci. Tenendoci sulla destra, sull’apposito sentiero lasciato per chi arriva a piedi, senza intralciare chi scia, percorriamo l’ultimo tratto in discesa arrivando al rifugio.
E qui si apre un paesaggio da cartolina, con le Cinque Torri, le Tofane, il Lagazuoi, l’Averau, il Nuvolau, ecc…
e tutta la fatica viene ampiamente ripagata!
Il ritorno l'abbiamo fatto seguendo lo stesso sentiero di andata.
Dislivello: mt 417
Tempo di percorrenza: 1 ora e 10 minuti per arrivare al Rifugio Cinque Torri, 30 minuti per arrivare al Rifugio Scoiattoli
Lunghezza del percorso: km 3,8 solo andata
Cartografia: Tabacco 1:25.000, Foglio 03, Cortina d'Ampezzo e Dolomiti Ampezzane
LASCIA UN COMMENTO
Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *
Non sono presenti ancora recensioni.
0
0
0
0
0

Questo sito usa il controllo anti-spam Captcha.
CONTENUTI CORRELATI
Rifugio Mietres
facile escursione da fare con i bambini appena sopra Cortina
Anello del Sotecordes per il Rifugio Dibona
con i bambini una passeggiata al cospetto della Tofana di Rozes
Rifugio Lago d'Ajal
facile escursione da fare con i bambini appena sopra Cortina
Rifugio Dibona
una facile escursione con i bambini ammirando la Tofana di Rozes
Malga Federa
con i bambini salita in motoslitta e discesa con lo slittino per una giornata diversa dal solito
Dolomiti & Bambini
Copyright © 2019 - 2022 - All rights reserved
Torna ai contenuti