Sentiero Attrezzato Bonacossa (seconda parte) con i bambini un'escursione spettacolare | Dolomitiebambini - Dolomiti & Bambini

Vai ai contenuti
๐’๐„๐๐“๐ˆ๐„๐‘๐Ž ๐€๐“๐“๐‘๐„๐™๐™๐€๐“๐Ž ๐๐Ž๐๐€๐‚๐Ž๐’๐’๐€
๐“๐ซ๐š๐ฏ๐ž๐ซ๐ฌ๐š๐ญ๐š ๐๐ž๐ข ๐‚๐š๐๐ข๐ง๐ข ๐๐ข ๐Œ๐ข๐ฌ๐ฎ๐ซ๐ข๐ง๐š
Esattamente un anno dopo finiamo di fare il sentiero Bonacossa, o meglio con la prima uscita avevamo fatto il tratto dal Rifugio Col de Varda al Rifugio Fonda Savio (descritto qui nel sito nella pagina Sentiero Bonacossa parte prima), questa volta invece abbiamo fatto il tratto che ci mancava dal Rifugio Auronzo al Rifugio Fonda Savio.
Il ๐—ฆ๐—ฒ๐—ป๐˜๐—ถ๐—ฒ๐—ฟ๐—ผ ๐—•๐—ผ๐—ป๐—ฎ๐—ฐ๐—ผ๐˜€๐˜€๐—ฎ permette di compiere una lunga attraversata del gruppo dei Cadini di Misurina, che si puรฒ fare o tutto in giornata oppure come abbiamo fatto noi, avendo tre bambini di cui due ancora piccole, in due volte. Sempre per lo stesso motivo di non far affaticare troppo i bambini al posto di salire al Fonda Savio e di contionuarlo da li abbiamo preferito andare al Rifugio Auronzo per poi tornare indietro.
Questo per noi รจ uno dei piรน bei sentieri attrezzati che abbiamo fatto, non molto frequentato e con veri paesaggi da cartolina.
Lasciamo la macchina vicino allโ€™area sosta per i camper al lago di Misurina, e prendiamo la corriera (euro 4 a persona a tratta, i bambini fini ai 3 anni non pagano) che, salendo la strada per le Tre Cime di Lavaredo ci porta fino al ๐—ฅ๐—ถ๐—ณ๐˜‚๐—ด๐—ถ๐—ผ ๐—”๐˜‚๐—ฟ๐—ผ๐—ป๐˜‡๐—ผ (mt 2320).

E da qui inizia la nostra avventura....
๐——๐—ฒ๐˜€๐—ฐ๐—ฟ๐—ถ๐˜‡๐—ถ๐—ผ๐—ป๐—ฒ:
Ci lasciamo alle spalle tutta la flotta di gente che con una lunghissima fila si dirige verso il Rifugio Lavaredo e prendiamo il meno frequentato sentiero 117 che parte giusto di fronte al Rifugio Auronzo.
Si comincia con una discesa per poi iniziare a salire per un pendio erboso fino alla Forcella Longeres (mt 2235) e con sentiero largo.
Arrivati in cima il sentiero si fa subito piรน stretto ed impegnativo in quanto da qui e fino alla nostra meta sarร  sempre esposto.
Proseguiamo su sentiero stretto e come dicevo esposto, superati alcuni delicati passaggi, dove si possono vedere resti di fortificazioni e gallerie della Grande Guerra, una cengia attrezzata permette di entrare in una piccola cavitร .
Superato questo tratto, si segue il tracciato caratterizzato da un fondo detritico instabile, durante il quale nei tratti piรน scivolosi o esposti troviamo la presenza del cavo, fino a quando ci troviamo a dover scendere per un colatoio roccioso.
Prestando molta attenzione al fondo quasi sempre bagnato, scendiamo grazie alla presenza del cavo dโ€™acciaio, e di una scala metallica.
Proseguiamo per il sentiero 117, seguendo lโ€™andamento della montagna con un percorso molto suggestivo e con dei panorami da togliere il fiato che ci fanno rallentare il cammino perchรฉ vorremmo sempre fermarci ad ammirarli.
Sempre su percorso attrezzato, su roccette gradinate e piccole cenge ricoperte da pini mughi, che emanano calore solo a guardarli, saliamo per arrivare alla Forcella de Rinbianco (mt 2176).
Arrivati in forcella, teniamo la sinistra continuando sul sentiero 117 con indicazioni Rifugio Fonda Savio.
Proseguiamo su sentiero in leggera salita, fino ad arrivare allโ€™ultimo tratto, dove risaliamo prendendo quota velocemente su alcune roccette gradinate e superando una breve cengia attrezzata. Arriviamo cosรฌ in cima e vediamo subito la nostra meta. Tenendo leggermente la destra e seguendo il sentiero in leggera discesa arriviamo al ๐—ฅ๐—ถ๐—ณ๐˜‚๐—ด๐—ถ๐—ผ ๐—™๐—ผ๐—ป๐—ฑ๐—ฎ ๐—ฆ๐—ฎ๐˜ƒ๐—ถ๐—ผ (mt 2367).
Arriviamo alle 13, facciamo una lunga pausa per pranzo, mangiando le prelibatezze preparate dal rifugio, compresa una bella fetta di strudel che qui รจ di una bontร  infinita.
รˆ ora di riprendere il cammino.... scendiamo adesso per il sentiero 115 che con semplice tracciato ci porta sulla strada poco piรน sotto del Lago dโ€™Antorno. Da qui continuiamo a scendere per strada, fino ad arrivare al parcheggio dove abbiamo lasciato la macchina.
๐——๐—ถ๐˜€๐—น๐—ถ๐˜ƒ๐—ฒ๐—น๐—น๐—ผ: mt 358 di guadagno altimetrico e mt 885 di perdita altimetrica
๐—ง๐—ฒ๐—บ๐—ฝ๐—ผ ๐—ฑ๐—ถ ๐—ฝ๐—ฒ๐—ฟ๐—ฐ๐—ผ๐—ฟ๐—ฟ๐—ฒ๐—ป๐˜‡๐—ฎ: 3 ore e 30 per arrivare al Rifugio Fonda Savio, 45 minuti la discesa fino alla macchina
๐—Ÿ๐˜‚๐—ป๐—ด๐—ต๐—ฒ๐˜‡๐˜‡๐—ฎ ๐—ฑ๐—ฒ๐—น ๐—ฝ๐—ฒ๐—ฟ๐—ฐ๐—ผ๐—ฟ๐˜€๐—ผ: km 10
NOTA: il Sentiero Bonacossa, non รจ una semplice passeggiata, il fondo non sempre affidabile, la lunghezza dellโ€™itinerario, ed i tratti attrezzati, anche se non presentano particolari difficoltร , comunque rendono il percorso non banale. Quindi effettuabile, parlando sempre se si vuole fare con i bambini, che questi siano abituati a fare certi tipi di percorsi.
LASCIA UN COMMENTO
Il tuo indirizzo email non sarร  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *
Non sono presenti ancora recensioni.
0
0
0
0
0

Questo sito usa il controllo anti-spam Captcha.
Dolomiti & Bambini
Copyright ยฉ 2019 - 2021 - All rights reserved
Torna ai contenuti