Ponte Tibetano in Val Noana con i bambini andando alla ricerca dell'avventura | Dolomitiebambini - Dolomiti & Bambini

Dolomiti & Bambini
passione per la montagna
Vai ai contenuti
PONTE TIBETANO IN VAL NOANA
16 Ottobre 2022
Se siete in Val Noana, una passeggiata molto facile ma sicuramente da non perdere è quella al ponte tibetano; da tenere come escursione di mezza giornata per poi fermarsi a mangiare in rifugio, oppure da fare a fine giornata dopo essere andati al Rifugio Bruno Boz, (LEGGI QUI).
In ogni caso non perdetevelo, soprattutto se ci sono dei bambini, ai quali, per un breve momento gli sembrerà di compiere una grande impresa!
In macchina raggiungiamo il Comune di Mezzano per poi tenere la destra seguendo le indicazioni per la Val Noana e successivamente per il Rifugio Fonteghi (mt 1100) raggiungibile percorrendo una comoda strada asfaltata molto stretta con presenza di diverse gallerie.
Arrivati al rifugio, punto di partenza di questa escursione, si trova un parcheggio dove lasciare la macchina, attenzione però perché non ci sono molti posti disponibili, quindi anche se la passeggiata è breve meglio non arrivare troppo tardi.
Prendiamo il sentiero che va verso sinistra seguendo subito le indicazioni per il Ponte su Funi, le quali riportano come distanza 1 Km; non è molto veritiera perché alla fine risulteranno essere un po’ di più.
Procedendo su comoda strada asfaltata in leggera salita si arriva in località Agaon (mt 1127), dove è presente un un bivio dal quale bisogna tenere nuovamente la sinistra seguendo sempre le chiare indicazioni.
Da adesso, si continua in leggera discesa fino ad arrivare in località Col (mt 1110), dove si trova un altro bivio; tenendo la destra si abbandona la strada e si comincia a camminare su sentiero nel bosco.
Per un lungo tratto il sentiero è praticamente pianeggiante, per poi iniziare a scendere velocemente a piccoli tornanti fino ad arrivare al ponte tibetano.
Il ponte della Val de Riva, con i suoi 70 metri di lunghezza e quasi 30 di altezza è collocato in posizione panoramica sul Rio Giasinozza e permette di ammirare dall’alto il Lago della Noana, bacino artificiale di considerevoli dimensioni che si estende nella vallata sottostante; inoltre collega il Rifugio Fonteghi alle località di Caltena e ai prati di San Giovanni.
Per il ritorno si segue lo stesso sentiero di andata.
Dislivello: mt 113
Tempo di percorrenza: 30 minuti
Lunghezza del percorso: Km 3,2 tra andata e ritorno
Cartografia: Tabacco 1:25.000, Foglio 23, Alpi Feltrine, Le Vette - Cimonega
______________________ SEGUICI SUI SOCIAL ____________________________
LASCIA UN COMMENTO
Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *
Non sono presenti ancora recensioni.
0
0
0
0
0

Questo sito usa il controllo anti-spam Captcha.
CONTENUTI CORRELATI
Rifugio Bruno Boz
con i bambini nella selvaggia Val Noana passando per Malga Neva
Dolomiti & Bambini
Copyright © 2019 - 2022 - All rights reserved
Torna ai contenuti