Malga Maraia un panorama mozzafiato e una discesa adrenalinica | Dolomitiebambini - Dolomiti & Bambini

Vai ai contenuti
MALGA MARAIA
Una discesa adrenalinica!!
Continuano i nostri trekking invernali alla ricerca di posti dove poi poter scendere con lo slittino.
Da Cortina d’Ampezzo, prendiamo sempre il Passo Tre Croci, ma questa volta al posto di girare a sinistra verso Misurina andiamo a destra verso Auronzo.
Ad un certo punto sulla sinistra troviamo l’Hotel Cristallo, ed è a quell’altezza che bisogna lasciare la macchina. Sul posto comunque si possono trovare già dei cartelli che indicano l’inizio del sentiero.
La nostra destinazione è MALGA MARAIA. Eravamo già stati d’estate partendo però da Misurina dove si trova la partenza della seggiovia per il Rifugio Col De Varda (LEGGI QUI).
Prendiamo il sentiero 1120, il quale si presenta subito con una tosta salita e non è molto largo, quindi sicuramente non sarà adatto alla discesa con gli slittini.
Cominciamo la nostra risalita non solo in mezzo al bosco ma anche in mezzo ad un sacco di neve con una giornata bellissima, dove il sole fa talmente luccicare la neve da far sembrare tutto ricoperto di diamanti.
Ad un certo punto, incrociamo un sentiero molto più largo, si tratta della strada che d’estate si  percorre in macchina per arrivare alla Malga.
Ora continuiamo su questo, tra tratti di salita, ma meno faticosi, e tratti di falso piano, fino a cominciare a sentire nell’aria quel profumino buono buono di cucina….. vuol dire che ormai siamo quasi arrivati!!
Camminare sulla neve è di per se già faticoso, in più se la salita si fa sentire e trainando al seguito anche gli slittini, diventa ancora più fatico, tanto da dare quella sensazione di non avere nemmeno fame. Ma chissà perchè appena si sentono nell’aria quel profumino di buon cibo, la fatica scompare e l’appetito comincia di nuovo a farsi sentire.
L’ultimo tratto che porta alla Malga Maraia è in discesa quindi perché non approfittarne per fare una prima discesa con lo slittino. I bambini non aspettavano altro.
Arrivati a destinazione si può godere di un paesaggio mozzafiato con il Sorapis che incombe davanti a noi, mentre dietro fanno capolino di Cadini di Misurina.
Un sacco di neve tutt’attorno, si può restare solo che incantati e fare qualche foto è d’obbligo.
Facciamo una pausa ristoratrice in malga e anche per questa volta rimaniamo più che soddisfatti del pranzo. Si mangia benissimo e non si possono non assaggiare i loro dolci, sono veramente super!
Finito di mangiare, restiamo un po’ li fuori a giocare con gli slittini. Visto il tratto finale in discesa, come vi dicevo prima, i bambini si sono divertiti ad andare su e giù e fare qualche slittata.
Adesso non ci resta che rientrare. I primi tratti saranno un alternarsi di salita e discesa oppure falsi piani dove lo slittino bisognerà trainarlo, fino a trovare l’inizio del tratto più adrenalinico, dato dalle pendenze del tracciato.
Non percorriamo lo stesso sentiero di andata, o meglio il tratto di sentiero stretto in mezzo al bosco, ma seguiamo solo tutto quello che di solito si fa in macchina in estate (per chi lo conosce bene che pendenze ci sono).
All’arrivo ovviamente non troviamo la macchina, perché non eravamo partiti da lì. Infatti l’inizio della strada che si può percorrere in macchina, si trova leggermente più in basso rispetto alla partenza del sentiero che abbiamo fatto all’inizio, all'incirca a mt 1234 di altitudine.
Uno di noi andrà a recuperare la macchina, tornando leggermente indietro. Infatti, dal punto in cui siamo ora, l'auto dista solo a circa mt 800. Il tempo poi di caricare tutta la nostra attrezzatura e torniamo a casa, anche questa bellissima ed adrenalinica giornata è finita.
Dislivello: mt 387
Tempo di percorrenza: 2 ore
Lunghezza del percorso: km 4,3 solo andata
Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *
Non sono presenti ancora recensioni.
0
0
0
0
0

Questo sito usa il controllo anti-spam Captcha.
Ti potrebbe interessare anche:
Dolomiti & Bambini
Copyright © 2019 - 2021 - All rights reserved
Torna ai contenuti